Pagina LOC di Facebook  Invia una mail a LOC
enit
Contatta il +39 0941 911392

amaciamaci2befunky-collage-giornata-contemporaneo-2

Lo Spazio LOC del comune di Capo d’Orlando aderisce alla 12° Giornata del Contemporaneo dell’AMACI, la grande manifestazione organizzata ogni anno per portare l’arte del nostro tempo al grande pubblico.

Sabato 15 ottobre sarà possibile visitare gratuitamente “POPISM”, la mostra evento che documenta il percorso innovativo che ha cambiato il modo di vivere l’arte di oggi.
Dalla Pop Art, che si evolve con i Graffittisti e il Pop Surrealism, per arrivare a quella che si può definire una vera e propria controcultura: la Street Art, POPISM ospita i più grandi e iconografici artisti che hanno rivoluzionato il mondo dell’immagine contemporaneo, da Warhol, a Keith Haring, da Basquiat fino ad arrivare a Banksy.

Gli orari di apertura dello Spazio LOC sono dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00

La mostra, che rientra nella programmazione di Emergence Festival (Festival Internazionale di Interventi Urbani) è curata da Giuseppe Stagnitta e Julie Kogler in collaborazione con Giancarlo Carpi, ed è patrocinata dal Comune di Capo D’Orlando e organizzata da Studio Soligo e Musica e Suoni.

AMACI ha scelto sabato 15 ottobre 2016 per la Dodicesima Giornata del Contemporaneo.

Anche per questa edizione la Giornata del Contemporaneo aprirà gratuitamente le porte dei 24 musei AMACI e di un migliaio di realtà in tutta Italia per presentare artisti e nuove idee attraverso mostre, laboratori, eventi e conferenze. Un programma multiforme che di anno in anno ha saputo regalare al grande pubblico un’occasione per vivere da vicino il complesso e vivace mondo dell’arte contemporanea, portando la manifestazione organizzata da AMACI a essere considerata l’appuntamento annuale che ufficialmente inaugura la stagione dell’arte in Italia.

Per questa dodicesima edizione, i direttori dei 24 musei associati hanno chiamato a realizzare l’immagine guida Emilio Isgrò, proseguendo il progetto avviato nel 2006 di affidare a un artista italiano di fama internazionale la creazione dell’immagine guida della manifestazione. Isgrò succede a Michelangelo Pistoletto (2006), Maurizio Cattelan (2007), Paola Pivi (2008), Luigi Ontani (2009), Stefano Arienti (2010), Giulio Paolini (2011), Francesco Vezzoli (2012), Marzia Migliora (2013), Adrian Paci (2014) e Alfredo Pirri (2015).

Preghiera per l’Europa, l’immagine creata appositamente dall’artista per la Giornata del Contemporaneo, mostra un’Europa cancellata che estende i suoi confini oltre a quelli dell’Unione Europea, abbracciando idealmente i paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Realizzata a marzo 2016, prima del referendum che ha sancito la scelta della Gran Bretagna di uscire dalla EU, l’immagine vuole essere una riflessione sulle divisioni – geografiche, politiche, culturali – che oggi più che mai alimentano sentimenti e spinte nazionaliste che la storia sperava di aver cancellato. “La mia Preghiera per l’Europa – sottolinea Emilio Isgrò – non vuole suggerire sgomento e paura; ma offrire, piuttosto, la possibilità di un confronto con chi, al di qua e al di là del Mediterraneo, chiede alla terra dei tre monoteismi di sovrapporre il suo “volto umano” alla maschera atroce di un mondo troppo condizionato da guerre e da conflitti. Nessuno può illudersi che l’arte, da sola, possa cambiare l’universo ma certamente tocca agli artisti e alle formiche, cioè alle creature più fragili, esprimere quella forza oscura capace di mutare la disperazione in speranza. Per questo l’arte deve essere libera da condizionamenti ideologici e mercantili: per riacquisire la credibilità perduta agli occhi di chi ne ha veramente bisogno […] È quando cominciamo a pregare tutti insieme – artisti e formiche, religiosi, miscredenti e laici – che la preghiera diventa finalmente efficace. E il cielo si intenerisce”.

Una riflessione sulle divisioni, dunque, e sulla necessità di recuperare dal profondo quel senso di inclusione, quella capacità di sentirsi uniti e fare fronte comune che permette di costruire, anziché distruggere, e di essere più forti di fronte alle difficoltà.

http://www.amaci.org/gdc/dodicesima-edizione?destination=node%2F11950

LOCANDINA FOTONATURALISTICA

Il laboratorio di fotografia naturalistica è rivolto a coloro che intendono approfondire le tecniche di produzione e post – produzione di macrofotografia, fotografia naturalistica e paesaggistica

Il workshop è indirizzato a 10 partecipanti che abbiano già una discreta conoscenza della fotografia di base e che siano in possesso di macchina fotografica reflex, bridge o mirrorless.

Il corso sarà articolato in lezioni teoriche, laboratori tecnico-pratici in interni e uscite sul campo con successiva elaborazione immagini in photoshop.

Il laboratorio si terrà nei giorni 4 /5 – 11 /12 Aprile, dalle ore 10:00 alle 18:00.

Durante le uscite si effettueranno scatti a tema che saranno poi oggetto di una mostra presso gli spazi espositivi LOC. I risultati del laboratorio di fotografia naturalistica saranno pubblicati nel sito istituzionale del comune di Capo d’Orlando www.orlandocontemporaneo.com

 

Condizioni di partecipazione

Il bando è rivolto ai soggetti maggiorenni residenti in Sicilia

I candidati dovranno inviare le domande di adesione entro il 30 Marzo 2016, al seguente indirizzo mail: orlandocontemporaneo@gmail.com (non è ammessa documentazione cartacea, pena esclusione), indicando nell’oggetto: “ Selezione bando IN LOCO – Fotografia Naturalistica”.

Nella mail dovrà essere riportato chiaramente: nome, cognome, indirizzo mail, numero di telefono e tipo di macchina fotografica in proprio possesso.

La selezione avverrà in base all’ordine di arrivo delle domande.

I candidati ammessi riceveranno comunicazione mail e telefonica .

Il workshop è gratuito, eventuali spese di viaggio, vitto e alloggio saranno esclusivamente a carico del partecipante.

Per informazioni telefonare allo 0941.912894 o allo 0941 912946 oppure scrivere a orlandocontemporaneo@gmail.com

locandina workshop editing

locandina Masbedo per capo d'orlando rid LOCANDINA MASBEDO DEFINITVA rid

IN LOCO // VISITING PROFESSOR: MASBEDO
workshop gratuito di video editing avanzato
15>20 febbraio 2016
LOC – Laboratorio Orlando Contemporanea
via del Fanciullo, 2, Capo d’Orlando (Me)
in collaborazione con RISO – Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia

LA BELLEZZA ANTICA DEI NEBRODI NELLO SGUARDO DEL CONTEMPORANEO

AL LOC DI CAPO D’ORLANDO IL WORKSHOP GRATUITO DEI MASBEDO

 

“In loco” è il nome del workshop rivolto ad 8 giovani artisti siciliani in programma presso il LOC – Laboratorio Orlando Contemporanea di Capo d’Orlando (Me). Cinque giorni –dal 15 al 20 febbraio prossimi- di laboratori intensivi di video editing, produzione e post produzione: visiting professor i Masbedo, al secolo Nicolò Massazza e Iacopo Bedogni, tra i più importanti video artisti e innovatori nel campo dell’arte contemporanea, reduci dalla loro ultima personale al MART di Rovereto

Capo d’Orlando (Me), 3 febbraio 2016_Il territorio dei Nebrodi come luogo di ricerca creativa contemporanea legata al paesaggio naturale, ai suoi abitanti, alla sua socialità: è il cuore di In loco, il workshop gratuito di video arte promosso da LOC – Laboratorio Orlando Contemporanea, in collaborazione con il RISO – Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia di Palermo, in programma a Capo d’Orlando (Me) dal 15 al 20 febbraio prossimi. Curato da Giacomo Miracola, responsabile di LOC e dallo storico e critico d’arte Marco Bazzini, il laboratorio si rivolge a otto giovani artisti siciliani o residenti in Sicilia di età compresa tra i 18 e i 40 anni, che saranno accompagnati in questo percorso alla scoperta di nuovi contesti urbani e naturali dai MASBEDO, al secolo Nicolò Massazza e Iacopo Bedogni, riconosciuti a livello nazionale tra i più innovativi video artisti contemporanei, per la loro capacità di miscelare differenti linguaggi artistici, dal teatro alla performance, dall’architettura al cinema.

Un’ulteriore tappa per il LOC di Capo d’Orlando, che continua nel suo progetto di promozione dell’arte contemporanea come luogo di socialità e costruzione di significato: da sessant’anni il comune di Capo d’Orlando invita gli artisti a riflettere sui temi del territorio e della contemporaneità, un’iniziativa che nel tempo ha dato origine alla collezione “Vita e Paesaggio” e che oggi trova con il workshop una nuova formula più aperta e partecipativa. Le 25 ore di laboratorio di editing video avanzato (presso lo Spazio LOC, via del Fanciullo, 2) suddivise tra teoriche e pratiche, tratteranno argomenti relativi al montaggio non lineare, alla produzione e post produzione video, uso della color correction, motion tracking ed effetti speciali 2 e 3D, fino alla realizzazione e montaggio finale del video che sarà poi proiettato al pubblico il 20 febbraio alle ore 18 presso il LOC.